Il piano editoriale ti aiuta a mantenere una comunicazione costante e interessante per chi ti segue. Oggi tre consigli veloci per fare un po’ il punto della situazione e valutare se c’è qualcosa da cambiare e migliorare.

1. Impara dai migliori

Non puoi accedere al loro piano editoriale ma osservare come comunicano online si. Non parlo di competitor, parlo delle persone che ammiri e che svolgono effettivamente un buon lavoro. Cosa puoi imparare da loro e dal modo che hanno di presentarsi al pubblico? Quali aspetti positivi puoi catturare e usare per migliorare la tua attività?

Ispirati al loro lavoro senza copiare. Per non correre il rischio, distanziati da queste persone a un certo punto per non subirne l’influenza e portare inavvertitamente parte della loro unicità nel tuo progetto.

2. Trova la tua unicità

Unicità non significa cercare di reinventare la ruota. Il rischio è che ti esca quadrata. Punta sui dettagli. Se porti il tuo tocco nei punti giusti e guardi dopo il disegno da lontano, noti come fanno davvero la differenza. Ti consiglio di riflettere su queste cose:

  • Fai emergere con la comunicazione alcune tue caratteristiche personali
  • Chiediti perché un cliente deve scegliere la tua offerta invece che quella di un tuo competitor
  • Parla di qualcosa relativo al business che gli altri di solito preferiscono tener nascosto
  • Offri un servizio gratuito veramente utile per il tuo lettore, ma anche per te. Lui ottiene un consiglio valido, tu la possibilità di mostrare agli altri come lavori
  • Non fermarti alla prima idea e sii sempre pronto a cambiare
  • La strategia che segui è frutto di strade già tracciate oppure hai valutato cosa davvero va bene per te?
  • Hai portato davvero i tuoi elementi unici all’interno del piano editoriale? Se la risposta è no, modifica dove c’è bisogno.

3. Sii costante

Un piano editoriale non ti porta da nessuna parte se ti manca la costanza di seguirlo e revisionarlo quando serve. Non ti piace questa parola, ti fa venire in mente una persona poco creativa e molto noiosa, che non esce mai dagli schemi.

Un’impressione ingiusta quando parli di business, si rivela infatti una dote molto rassicurante la costanza. Segui dei passi che hai studiato a lungo, sai come devi comportarti e quanto aspettare prima di fare un altro passo. Ogni tanto puoi stravolgere un po’ le cose, giusto per seguire l’ispirazione del momento. Poi però torna a lavorare seriamente e sii paziente, il successo non lo raggiungi lavorando in base all’umore del giorno ma pianificando e mantenendoti orientato sempre sul piano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here