pelle secca

La pelle secca è un tipo di pelle comune, caratterizzato da un’elevata secchezza e la tendenza a desquamarsi. Appare opaca e poco sana. Il motivo può essere la difficoltà da parte dell’epidermide di trattenere l’acqua oppure il sebo (si parla perciò di pelle disidratata o alipidica). Ha delle caratteristiche che la rendono facile da distinguere e può avere tante cause e fattori di rischio, molti dei quali imputabili alle cattive abitudini. Scopri come riconoscere la pelle secca e cosa fare per intervenire in modo consapevole. 

Caratteristiche della pelle secca: ecco come si presenta

Una pelle secca e non opportunamente trattata con i giusti prodotti la riconosci a prima vista. Ha delle caratteristiche che la differenziano dalla pelle mista, grassa o normale.

Possono essere più o meno accentuate in base a delle predisposizioni personali oppure a dei comportamenti sbagliati, come per esempio l’abitudine a bere alcool o a fumare. Di questo però parliamo nel paragrafo successivo. 

Alcune volte in effetti non è facile riconoscerla perché i segni sono poco evidenti, oppure possono indurti in errore. Ricorda che ci sono sempre delle eccezioni alla regola! In caso di dubbi perciò ti consiglio di scrivermi qui sotto nei commenti, così approfondiamo insieme il tuo tipo di pelle.

Ecco invece quali sono le caratteristiche tipiche di una pelle secca.

  • E’ sottile e non appare uniforme
  • La pelle è desquamata e fragile, tende a rompersi
  • Il colorito è di solito chiaro e spento e da l’impressione di “poca salute”
  • Al tatto ti accorgi che è irregolare e ruvida
  • Le rughe compaiono in giovane età
  • I pori in una pelle secca non si notano
  • Probabilmente è davvero raro che compaiono punti neri e brufoli
  • La pelle da la sensazione di “tirare” subito dopo averla lavata (specialmente se non usi i cosmetici giusti!)
  • Compaiono facilmente delle macchie rosse

Cause della pelle secca

Mettiti comoda, le cause della pelle secca sono davvero tante e spesso purtroppo non dipendono da te in modo diretto. Puoi però cercare di attenuare il problema intervenendo sui fattori di rischio e utilizzando i giusti prodotti per la pelle.

Parti dal principio che una pelle secca è una pelle disidratata, cioè che non riesce a trattenere molta acqua e di conseguenza appare secca, spenta e si desquama. Le cause che portano ad avere un epidermide secco possono essere tante, alcune volte riconducibili ad azioni sbagliate che compi ed altre invece a fattori sui quali non puoi intervenire.

Perciò per comodità tua e perché tu possa comprendere quando puoi e quando non puoi intervenire, suddivido le cause in queste due sottocategorie.

Cause esterne

La tua pelle, che ti piaccia o no, è fortemente influenzata dall’ambiente in cui vivi. Perciò se vivi in una città con un tasso alto di umidità è meno probabile che soffri di pelle secca. Un ambiente umido tende ad aumentare la percentuale di acqua dell’epidermide.

Come spesso accade quando si parla di problemi cutanei, vi è una certa predisposizione genetica alla pelle secca. Questo perché a livello di costituzione le tue cellule epidermiche tendono a invecchiare più velocemente, ecco perché è importante che usi sempre i giusti prodotti nutrienti per idratarla.

Anche l’età gioca un ruolo importante in questa partita. Man a mano che l’epidermide invecchia riesce a trattenere sempre meno acqua e si riduce sempre di più la presenza del collagene. Il film idrolipidico si impoverisce e tutto questo comporta la disidratazione, l’assottigliamento e l’invecchiamento della pelle.

La pelle secca infine può essere collegata ad alcune patologie dermatologiche che vanno a interferire in modo più o meno duro nei confronti del film idrolipidico. Tra queste troviamo in primo piano la psoriasi, l’ittiosi e alcune forme di allergie.

Un epidermide secco però può anche essere legato a patologie diverse e non a livello cutaneo. Vi è una predisposizione maggiore al problema tra coloro che soffrono di diabete, cirrosi epatica, insufficienza renale, ipotiroidismo e morbo di Hashimoto.

A livello farmacologico potresti soffrire di pelle secca specialmente quando inizi ad assumere contraccettivi ormonali oppure diuretici.

Fattori di rischio: ecco dove puoi intervenire

prodotti idratanti pelle secca

Prima ti ho spiegato che l’ambiente influenza la pelle, rendendola più o meno secca. Ci sono alcuni fattori ambientali però su cui puoi intervenire.

Se per esempio stai per molto tempo in un ambiente climatizzato, sia con aria fredda che con aria calda, la tua pelle tende a seccarsi. Perciò non eccedere con l’uso del condizionatore e del riscaldamento e cerca sempre di mantenere una temperatura in casa o nel posto di lavoro gradevole però non eccessiva.

Lo stesso discorso vale per l’esposizione ai raggi UV oppure al vento. Anche questi due fattori portano la pelle a seccare molto più facilmente. Ecco perché chi soffre di una pelle molto grassa in estate, quando inizia a esporsi al sole, inizia ad avere una pelle più bella e con meno imperfezioni.

Ciò che mangi ha un impatto importante sulla tua pelle. Se tendi a bere poca acqua, non assumi molte proteine e gli alimenti che consumi sono poveri di acidi grassi insaturi ecco che probabilmente soffrirai di pelle secca. Questi nutrienti infatti contribuiscono in modo determinante sull’idratazione cutanea.

A condurre a una pelle secca può essere anche una carenza di vitamina A, la quale però provoca anche problemi decisamente più seri. Una carenza di vitamina A infatti provoca difetti alla vista e problemi nello sviluppo dell’organismo.

A livello cutaneo comunque una carenza di vitamina A interferisce perché altera le ghiandole sebacee e provoca secchezza della pelle ma anche dei capelli, provocando un ispessimento del cuoio capelluto.

Nel caso della carenza di vitamina A non sempre si può intervenire. Potrebbe essere che il corpo ha un problema serio nell’assimilarla e in questo caso occorre capire la strategia d’intervento migliore con il medico. 

Un altro fattore di rischio importante, sul quale puoi appunto intervenire, è quello dei prodotti cosmetici sbagliati.

Non mi stancherò mai di ripeterti che devi scegliere i prodotti cosmetici adatti a te, in base al tuo tipo di pelle. Se utilizzi cosmetici aggressivi o con un alto contenuto di alcolici ecco che vai a impoverire ulteriormente il tuo epidermide, compromettendo una volta di più il film idrolipidico. Tutto questo aumenta la secchezza e la disidratazione.

Fai anche attenzione a non lavare troppo di frequente la pelle, perché al contrario di quello che potresti pensare non idrata ma anzi, va a rimuovere il poco strato lipidico della tua pelle. Cerca perciò di utilizzare sempre prodotti idratanti ed emollienti.

Tipologie di pelle secca

Una pelle secca appare disidratata e povera del contenuto idrolipidico che in condizioni normali caratterizza invece una pelle sana.

La pelle secca può essere infatti suddivisa in due categorie differenti. Da una parte troviamo quella alipidica e dall’altra quella disidratata.

Si parla di pelle secca alipidica quando vi è una secrezione sebacea insufficiente. L’epidermide appare di conseguenza molto più fragile e sensibile e invecchia più precocemente del normale. La quantità d’acqua invece appare nella norma. 

Quando ci si riferisce invece alla pelle secca disidratata, abbiamo a che fare con una pelle che è carente d’acqua. E’ più difficile da riconoscere perché di solito l’epidermide appare lucido e con punti neri. Questo accade perché i lipidi sono presenti in quantità normali, però la barriera protettiva che solitamente è offerta dalla componente idrica è scarsa. Ecco che che nascono irritazioni e può esserci un attacco da parte dei batteri.

Questi due fattori che danno via a una pelle secca però possono coesistere e in questo caso si parla di pelle secca disidratata alipidica ed è una xerosi complessa, dove la poca produzione di sebo è da collegare anche a una poca funzionalità delle ghiandole sudoripare.

pelle secca rimedi e cosa fare

Cosa fare se hai la pelle secca

La pelle deve essere curata SEMPRE. Indipendentemente dal fatto che sia secca, grassa, mista, couperosica o normale. Nel caso di secchezza epidermica però, il rischio è quello di andare incontro alla formazione prematura delle rughe. 

Tu pensa una cosa. La pelle secca non riesce a trattenere acqua e/o sebo. Perciò è secca, tira e le rughe di espressione diventeranno ben presto quelle definitive perché la mancanza di elasticità fa si che la pelle non riesce nel lungo periodo a tornare alla normalità. 

Nel momento che intervieni e la idrati ogni giorno, non solo la rendi più bella e sana, ma inizi sin da subito ad adottare strategie anti-age preventive. 

1. Segui una Skin care adatta al tuo tipo di pelle

Tutto inizia con la scelta dei prodotti giusti. All’inizio, quando si ha poco più di 18 anni, siamo (generalmente) poco interessate noi donne alla skin care e l’acquisto di creme e cosmetici costosi viene visto come un qualcosa più tipico della madre. 

I 18 un giorno passano e ti rendi conto che la tua pelle sta invecchiando, anche se in maniera non visibile. La pelle secca si fa sempre più problematica e appare spenta, di un colore poco sano e si formano screpolature. E’ forse in questo momento, quando ci rendiamo conto che la pelle non resterà per sempre bella, che iniziamo a guardare al mondo dello skin care con altri occhi. 

Ti accorgi per esempio che un prodotto non vale un altro, che la crema di tua mamma probabilmente non è adatta a te, che gli ingredienti presenti nell’INCI sono quelli che fanno la differenza e non il nome del marchio. Bene, se ti trovi esattamente in questo punto della situazione (indipendentemente dall’età che hai), è arrivato per te il momento di capire quali sono i prodotti migliori per prenderti cura della tua pelle secca. 

Essenzialmente hai bisogno di:

  • Un latte detergente pulisce a fondo la pelle e lo devi usare su base giornaliera. Utilizzalo la mattina quando ti alzi e la sera, per rimuovere il trucco quando arrivi a casa e per eliminare i residui di sporco che si accumulano inevitabilmente durante il giorno. Il latte detergente per una pelle secca deve essere idratante e lenitivo, così da ridurre irritazioni e rossori vari. . Il latte detergente perfetto per te inoltre non deve alterare il pH naturale della pelle. Se hai una pelle secca e matura, ti consiglio il latte detergente con collagene. L’ideale è usarlo anche la mattina, prima di mettere la crema idratante per il giorno. Puoi anche decidere di realizzare in casa il latte detergente naturale per idratare e pulire la pelle! 
  • Una crema idratante da giorno e una da notte. Assicurati che all’interno siano presenti acido ialuronico e/o collagene. La base della crema deve essere di acqua e non alcolica. Cerca di evitare quei prodotti poveri di ingredienti naturali e ricchi di conservanti, derivati dei petroli etc. 
  • Il tonico lo devi utilizzare ogni giorno, prima di applicare la crema da giorno e poi quella da notte. Si inserisce tra il latte detergente e la crema. Scegli un tonico idratante e base di acqua. I tonici a base di acqua sono più delicati e meno dannosi. Fai attenzione che all’interno non ci siano estratti di profumo. In commercio puoi acquistare tonici per la pelle secca a base di acido ialuronico per esempio, oppure di vitamina E o glicerina. 
  • Il contorno occhi non lo puoi trattare con la crema da giorno o da notte che usi normalmente. Hai bisogno di un prodotto specifico per questa zona degli occhi tanto delicata. Di per sé infatti si presenta molto più sensibile, secca e delicata del normale. Questo perché ha una quantità ridotta di collagene, ghiandole sebacee e in generale il grasso sotto pelle. Trattiene meno l’acqua ed è facile che compaiono occhiaie e rughe. Oltre ad avere un’azione idratante, il tonico perfetto deve anche stimolare il microcircolo. 

Questi sono i prodotti che devi usare ogni giorno per la skin care. Ogni settimana invece devi eseguire uno scrub per rimuovere le cellule morte e rigenerare la pelle, così come una maschera idratante. Esistono tantissimi tipi di maschere in commercio, da quelle in creme a quelle in tessuto. 

2. Ricorri periodicamente a un trattamento professionale dall’estetista

La pelle la curi giorno dopo giorno in casa, però periodicamente devi andare dall’estetista per un trattamento professionale e profondo. Può riguardare solo la pelle del viso (quella maggiormente esposta agli agenti atmosferici e inquinanti) o tutto il corpo. 

La pulizia del viso è consigliata in media una volta ogni due settimane o al mese. Dipende dal grado di secchezza dell’epidermide. Approfitta di questa occasione per richiedere una valutazione sulla salute della tua pelle all’estetista. 

3. Utilizza cosmetici a base di collagene e acido ialuronico

Ho detto più volte che una pelle secca ha bisogno di un’idratazione profonda. I migliori prodotti sono quelli a base di collagene e di acido ialuronico, soprattutto se stai cercando anche un effetto anti-age. 

Ormai il collagene si trova praticamente in qualsiasi tipo di cosmetico, eppure non sempre è presente nelle quantità necessarie per apportare reali benefici. Perciò controlla l’INCI e assicurati che sia davvero a base di collagene il prodotto che vuoi acquistare. 

Il collagene ti fornisce l’idratazione di cui hai bisogno, quella che la tua pelle da sola non sa avere. Offre un effetto filmante, perciò oltre a trattenere i liquidi nella pelle, l’aiuta anche a sopportare meglio le aggressioni esterne.

La sua importanza nei cosmetici è strettamente collegata al fatto che questa proteina fibrosa (prodotta dai fibroblasti) è la più importante del tessuto connettivo. Pensa che rappresenta circa il 6% del peso corporeo. E’ essenziale non solo per la pelle ma anche per i denti per esempio, per la salute dei tendini e delle cartilagine.

Quando però si parla di pelle, devi sapere che il derma è costituito da collagene per circa il 90%. Con il passare del tempo però i fibroblasti, le cellule più importanti del derma, perdono progressivamente la capacità di produrre collagene ed ecco che è importante reintegrarlo. Utilizzare i cosmetici con collagene in caso di pelle secca diventa imprescindibile. 

L’acido ialuronico è anche lui presente nel corpo e si trova nella pelle, nel tessuto connettivo e nelle articolazioni. Questa sostanza naturale si lega all’acqua e questo consente una maggior idratazione dell’epidermide. Il suo obiettivo infatti è di mantenere a un buon livello l’umidità della pelle. Come accade con il collagene, anche l’acido ialuronico viene prodotto in misura sempre minore con il passare degli anni e per questo devi reintegrarlo con i cosmetici. 

idratazione per pelle secca

4. Mangia bene e bevi tanta acqua

Ti ho spiegato come idratare bene la pelle grazie alla skin care quotidiana e settimanale. Però questo non è sufficiente, devi idratare il corpo anche da dentro, attraverso la quantità di acqua che bevi e ciò che mangi. 

Generalmente consigliano di bere almeno 1 litro e mezzo d’acqua al giorno o due. Ricordati però che in questa quantità rientrano per esempio anche le tisane, oppure la tazzina di caffè al mattino. Devi però bere molta acqua e pochi alcolici, riduci anche la quantità di succhi industriali, i quali sono ricchi di zuccheri e di coloranti aggiunti. 

L’alimentazione migliore e che ti fornisce una buona base di idratazione è quella della dieta mediterranea, che prevede il consumo di 5 porzioni tra frutta e verdura al giorno. Sono questi gli alimenti che apportano ancor più acqua nell’organismo e allo stesso tempo ti donano vitamine, fibre e minerali importanti per la pelle e tutto l’organismo. 

5. Ogni tanto utilizza i rimedi naturali fai-da-te

Esistono tanti ottimi rimedi naturali fai da te per la pelle del viso secca, ogni tanto ti consiglio di utilizzarli, specialmente per i trattamenti settimanali come la maschera per il viso o lo scrub. Puoi anche realizzare un tonico naturale in casa per esempio e può esserti utile magari quando non hai fatto in tempo a comprarne uno nuovo o semplicemente vuoi cambiare un po’. 

Sono davvero tanti gli ingredienti che ti permettono di idratare a fondo la pelle e li hai molto probabilmente a portata di mano. Basta pensare all’olio di mandorle dolci, un cosmetico piuttosto economico che è ideale per idratare a fondo la pelle (tanto che è consigliato alle donne incinte per prevenire la formazione delle smagliature). Oppure il semplice olio di oliva, o ancora un estratto di cetriolo, oppure le fettine di patate per idratare il contorno occhi. 

6. Idrata la pelle del corpo ogni giorno

Quando si parla di idratazione della pelle si pensa subito a quella del viso. Effettivamente è il più esposto al sole, al vento, al freddo e all’inquinamento. Il corpo passa la maggior parte del tempo protetto dai vestiti. 

Questo però non significa che non ha bisogno di idratazione. Approfitta degli attimi dopo la doccia per applicare su tutto il corpo un olio idratante o una crema. Fallo ogni giorno e applica il prodotto con un leggero massaggio circolatorio, specialmente a livello delle gambe. Oltre a intervenire sul problema della secchezza epidermica riesci anche a prevenire la comparsa delle smagliature e della cellulite. 

7. Proteggila dal sole e dal vento

La pelle secca è più soggetta a invecchiare prematuramente. Per questo motivo quando esci di casa, dopo aver seguito la tua beauty routine quotidiana, dovresti applicare prima del make up anche una base di crema protettiva contro i raggi UV. Oppure valuta di usare un fondotinta o una BB Cream che ti garantisce già questo effetto. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here